Cambio Operatore con Offerta InternetCambia Operatore

Vuoi cambiare operatore? Confronta le Migliori Offerte di Febbraio 2024

Servizio Gratuito e senza impegno disponibile dal lunedì al venerdì dalle 8.30 alle 21 e il sabato dalle 9 alle 13

Cambio Operatore con Offerta InternetCambia Operatore

Vuoi cambiare operatore? Confronta le Migliori Offerte di Febbraio 2024

Servizio Gratuito e senza impegno disponibile dal lunedì al venerdì dalle 8.30 alle 21 e il sabato dalle 9 alle 13

Ricarica Postemobile: Come Farla Online, App, Paypal o Tabaccaio

Aggiornato:
min. | Tempo di Lettura
Ricarica Postemobile
Ricarica Postemobile: Tutte le alternative e i metodi per eseguirla facilmente

Puoi fare una ricarica Postemobile in diversi modi: dal tabaccaio, online con Paypal o carte di credito, di debito o da app Postepay, o ancora con Satispay. Scopri la guida a come farlo nella maniera più semplice e veloce.

  • Poste Mobile Ricarica: cosa devi sapere
  • Il modo più semplice per ricaricare il credito residuo Poste Mobile consiste nel seguire la procedura online;
  • Il metodo più scelto è di ricaricare il credito direttamente da App Postepay

Come Ricaricare Poste Mobile?

Se sei passato di recente a questo operatore oppure hai attivato una sim con una nuova offerta, sappi che esistono moltissime modalità per aumentare il credito e ricaricare la sim, rinnovando così la tua offerta mensile. Di seguito tutti i metodi possibili:

Come Fare la Ricarica Poste Mobile Online?

Con questo operatore, il metodo più smart e veloce per ricaricare il credito consiste nell'eseguire la ricarica Postemobile online. Inoltre, è senza dubbio il metodo più comodo rispetto agli altri.

Per procedere, è sufficiente collegarsi al sito dell'operatore da qualsiasi dispositivo come smartphone, tablet o pc. Ecco quali sono i passaggi da fare per aumentare il credito residuo:

  1. Dopo aver effettuato l'accesso all'area privata, vai alla sezione Ricarica Poste Mobile;
  2. Inserisci il numero Poste Mobile che desideri ricaricare;
  3. Segui le istruzioni a schermo;
  4. Seleziona il taglio di ricarica preferito (a partire da 5€ fino a 150€);
  5. Finalizza l'acquisto.

Ricarica la SIM Postemobile online è il sistema migliore soprattutto per chi risiede all'estero poiché può connettersi gratuitamente al sito del provider per acquistare la ricarica online. Purtroppo però, non è ancora possibile acquistare una ricarica senza accedere con le proprie credenziali Postemobile all'area personale.

Come Ricaricare Postemobile da App?

Puoi ricaricare la tua SIM Poste Mobile anche direttamente dall'app Postepay o Bancoposta. Per aumentare il credito residuo ti basta effettuare il login all'app, quindi premere su "Accedi". Una volta eseguito l'accesso, vai alla "Sezione Ricariche Telefoniche" e scegli il taglio di ricarica: puoi scegliere tra 5€, 10€, 15€, 20€, 50€, 80€, 100€ e 150€.

In alternativa, è possibile ricaricare il credito telefonico della scheda Postemobile anche dall'App PosteMobile. Come fare?

  1. Accedi al menù dell'app e scegli "Ricarica SIM";
  2. Seleziona "Tua SIM" per ricaricare il tuo numero oppure "altra SIM" per ricaricare una linea diversa;
  3. Digita il taglio di ricarica preferito;
  4. Scegli il mezzo di pagamento: per carta di credito dovrai inserire anche i codici di sicurezza CVV2, CVC2 o CID;
  5. Conferma per finalizzare l'acquisto.

Poco dopo aver terminato i precedenti passaggi ti viene inviato un SMS che notifica il buon esito della ricarica Poste Mobile. Il servizio di ricarica da app è sempre disponibile e gratuito.

Come Ricaricare Postemobile Online con SatisPay

È possibile eseguire una ricarica Poste Mobile anche attraverso l'app Satispay. Chi utilizza questo servizio di pagamento può accedere alla sezione "Servizi", quindi toccare "Ricariche Telefoniche", infine cercare Poste Mobile. Fatto questo si può scegliere l'importo da ricaricare con i seguenti tagli: 5€, 10€, 20€, 30€, 50€.

Dopo esserti assicurato di avere abbastanza credito in app, seleziona l'importo corrispondente e inserisci il pin di sicurezza Satispay, quindi completa l'operazione con i dati richiesti.

Ricarica Postemobile con Mooney

Puoi effettuare una ricarica Postemobile online anche con Mooney. Ti basterà filtrare dai menù a tendina, scegliendo "Cellulari", poi indicando il gestore (PosteMobile), scegliere il taglio di ricarica tra 5€, 10€, 15€, 20€, 50€. Infine inserisci il numero da ricaricare. Clicca su "Prosegui", quindi finalizza l'operazione in base al metodo di pagamento scelto.

Tieni conto che i mezzi di pagamento accettati sono: Paypal, carte di pagamento dei circuiti Visa, Mastercard e Maestro e le carte Mooney.

Come Ricaricare Postemobile dal Tabaccaio?

Se non sei pratico a navigare su siti o nell'utilizzo delle app, puoi sempre effettuare la ricarica Postemobile in qualsiasi tabaccheria, oppure presso le edicole o nei supermercati convenzionati che espongono il logo dell'operatore all'ingresso, come avviene nel caso di Esselunga e Carrefour. Basta recarsi dall'esercente o alla cassa dell'ipermercato e richiedere la ricarica Poste Mobile.

Allo stesso modo, resta possibile aumentare il credito della propria linea mobile anche nei punti vendita LIS Lottomatica Servizi, negli SnaiPay e Mooney point.

In alcuni casi il pagamento della ricarica avverrà in contanti, in altri sarà possibile pagare tramite POS con carta di debito o di credito. In alternativa, saranno fornite delle card plastificate con il codice per la ricarica. L'importo disponibile per la ricarica è di almeno 5€, e non è possibile procedere con ricarica Postemobile da 1€.

In caso di mancato accredito della ricarica, resta sempre possibile richiedere assistenza di un operatore chiamando il numero Poste Mobile.

Ricarica Postemobile dall'Estero

Se ti trovi fuori dall'Italia e desideri ricaricare il tuo numero Poste Mobile, sappi che non vi è una numerazione automatica da contattare per farlo. In questo caso potrai ricaricare dal sito postemobile.it, oppure da app Postepay e Postemobile. Sarai vincolato a ricaricare online, ma tieni conto che l'operazione non ha alcun costo anche se sei all'estero.

Ti potrebbe interessare anche